Il valore dei corsi di formazione obbligatori per le aziende

/, Normativa Generale Sicurezza/Il valore dei corsi di formazione obbligatori per le aziende

Chi non si forma, si ferma: è questo lo slogan che ogni azienda dovrebbe adottare. Scopriamo insieme come sono regolamentati i corsi di formazione e quali sono i corsi di formazione obbligatori previsti dalla legge.

Molto spesso il valore della formazione in azienda viene sottovalutato e ritenuto quasi un investimento non così necessario. Un’azienda seria e moderna, è tenuta per legge ad adeguarsi alle normative vigenti per quanto riguarda i corsi di formazione obbligatoria per i propri dipendenti.

La formazione obbligatoria dei lavoratori

Con il termine formazione obbligatoria si intendono tutte quelle attività formative che permettono ad un’azienda di adeguarsi alle normative vigenti nel suo settore. La formazione obbligatoria è un obbligo del datore di lavoro, previsto dall’art. 37 del Testo Unico sulla Sicurezza (D.Lgs. 81/2008) e definito dall’ Accordo Stato-Regione del 21/12/2011.
Così come definito dall’art. 2 del D.Lgs. 81/2008, i destinatari della formazione sono tutti i lavoratori di qualsiasi settore. Le figure di sicurezza previste dal Testo Unico sulla Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro sono:

  1. Dirigente: persona che, in ragione delle competenze professionali e di poteri gerarchici e funzionali alla natura dell’incarico conferitogli, attua le direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa.
  2. Preposto: persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa.
  3. RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza): persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro.
  4. Lavoratore: “persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione, esclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari.”

I corsi di formazione generali e specifici: le differenze

I lavoratori all’interno di un’azienda sono tenuti obbligatoriamente a frequentare dei corsi di formazione sulla sicurezza. La formazione, ha due varianti: quella generale è comune a tutte le aziende e tratta principalmente argomenti fondamentali per la sicurezza; quella specifica, invece, si differenzia a sua volta in base al livello del rischio del settore aziendale, seguendo queste linee guida:

  • Corso per lavoratori a rischio basso (4 ore di formazione in modalità generica e 4 ore modalità specifica)
  • Corso per lavoratori a rischio medio (4 ore di formazione in modalità generica e 8 ore in modalità specifica)
  • Corso sicurezza lavoratori rischio alto (4 ore di formazione in modalità generica e 12 ore in modalità specifica)
  • Aggiornamento corso per lavoratori, per tutte le classi di rischio descritte sopra: 6 ore di formazione nel quinquennio
2019-09-18T10:21:59+00:00

Contatti

Via A. Garibaldi, 26 - 70123 Bari - ITALY

Phone: +39 080 57.22.400

Fax: +39 080 57.22.400

Web: SILEA

Articoli recenti